Policy utilizzo Social Media

Con la delibera n. 16 del 18 febbraio 2020 il Congresso di Stato ha adottato specifiche linee guida per l’utilizzo e la gestione delle pagine istituzionali sui social media da parte delle Segreterie di Stato.  

Social media policy esterna

  1. L’utilizzo dei social media da parte delle Segreterie di Stato ha finalità istituzionali e di interesse generale per informare, comunicare, ascoltare e interagire con i cittadini su temi e attività istituzionali. L’obiettivo è favorire la partecipazione, il confronto e il dialogo con cittadini e utenti, nell’ottica della trasparenza e della condivisione attraverso una relazione più diretta.
     
  2. Le Segreterie di Stato, nel rispetto delle LINEE GUIDA –USO DEI PROFILI UFFICIALI adottate dal Congresso di Stato con la delibera n. 16 in data 18 febbraio 2020, informano i cittadini su atti e provvedimenti , progetti, novità, servizi e iniziative in relazione alle proprie attribuzioni  e settori amministrativi di competenza ai sensi dell’articolo 5 della Legge Costituzionale 15 dicembre 2005 n. 183  attraverso le pagine tematiche eventualmente  presenti su Facebook, Twitter, Instagram, Telegram, LinkedIn, YouTube.
  3. Negli account social delle Segreterie di Stato sono pubblicati messaggi di pubblico interesse, testi, fotografie e video.Le Segreterie di Stato possono condividere e, occasionalmente, rilanciare sulle proprie bacheche social, contenuti e messaggi di pubblico interesse e di utilità pubblicati da istituzioni ed enti terzi. Ferma restando la verifica sulla precisione e sull’attendibilità di tali messaggi, le Segreterie di Stato non si assumono alcuna responsabilità per eventuali informazioni errate o non aggiornate in essi contenute. I commenti e i post degli utenti che taggano le Segreterie di Stato rappresentano l'opinione dei singoli e non quella delle Segreterie di Stato, che non possono essere ritenute responsabili né associate a ciò che viene postato sui canali da terzi.
     
  4. Le Segreterie di Stato gestiscono spazi di comunicazione e dialogo all’interno dei propri profili nei diversi social network e chiedono ai propri interlocutori, che possono partecipare attivamente attraverso forme di interazione come commenti e messaggi, il rispetto di alcune regole:
  •     l’interesse pubblico degli argomenti è un requisito essenziale
  •     le opinioni espresse devono sempre seguire le regole dell'educazione e del rispetto altrui;
  •     non sono tollerati insulti, volgarità, offese, minacce;
  •     i contenuti pubblicati devono rispettare la privacy delle persone;
  •     vanno evitati riferimenti a fatti o a dettagli privi di rilevanza pubblica,
  •     atteggiamenti violenti, offensivi o discriminatori rispetto al genere, orientamento sessuale, età, religione, convinzioni personali, origini etniche, disabilità;
  •     messaggi contenenti dati personali (indirizzi email, numeri di telefono, numeri di conto corrente, indirizzi, etc) sono rimossi a tutela delle persone interessate.

Sono scoraggiati, e comunque soggetti a moderazione:

  •     commenti e contenuti non pertinenti al particolare argomento trattato;
  •     osservazioni pro o contro campagne politiche o indicazioni di voto;
  •     commenti e post scritti per disturbare la discussione o offendere chi gestisce e modera i canali social;
  •     spam.

In caso di mancato rispetto delle regole contenute in questo documento le Segreterie di Stato si riservano la possibilità di rimuovere commenti e post che violino la normativa vigente.


Social media policy interna

  1. I funzionari o il personale incaricati della creazione e gestione dei profili ufficiali  espressamente autorizzati dai Segretari di Stato  accedono ad un social networking con un account istituzionale e attraverso esso agiscono in nome e per conto delle singole Segreterie  di Stato.
     
  2. Sono pubblicati solo contenuti di interesse generale con rispetto della normativa  sulla  tutela dei dati personali Legge 21 dicembre 2018 n. 171 (vanno evitati riferimenti a fatti o a dettagli privi di rilevanza pubblica e che ledano la sfera personale di terzi ).
     
  3. Sono pubblicati contenuti di pubblica utilità scritti con trasparenza, correttezza ed efficacia comunicativa.
     
  4. I contenuti informativi devono essere:
  •     riconoscibili anche sotto l’aspetto grafico (attraverso la riproduzione dello stemma ufficiale della Repubblica di San Marino nella versione stilizzata ai sensi dell’articolo 4 del Regolamento 6 agosto 2012 n. 3 – Regolamento per la disciplina dell’Uso dello stemma ufficiale da parte di organi dello Stato , Uffici ed Enti Pubblici);
  • pertinenti;
  •  corretti dal punto di vista verbale (correttezza espressiva) e sostanziale (dati di fatto verificabili);

5. È vietato rendere pubbliche informazioni riservate, pubblicare o divulgare documenti interni ancora di natura informale.

6. In fase di avvicendamento fra membri dell’Esecutivo l’amministratore della redazione materiale del profilo ufficiale ovvero lo stesso  Segretario di Stato uscente devono consegnare al successore le credenziali di accesso al profilo senza alterarne o cancellarne i contenuti.

 

 

Contatti Parva Domus - Piazza della Libertà 47890 - San Marino
segreteria.interni@gov.sm
Tel. +378 (0549) 882425
Fax +378 (0549) 885080
Orari di apertura Lunedì - Giovedì: 8.15 - 18.00
Venerdì: 8.15 - 14.15
Social